Caratteri botanici

La Pimpinella è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Ha il fusto eretto, sottile, liscio, striato, rossastro e può raggiungere il metro d'altezza. La radice è un lungo rizoma, dalla consistenza fibrosa, ramificata e di color scuro. Le foglie sono sempreverdi, provviste di picciolo, con bordi seghettati, di color verde tendente al blu. I fiori sono riuniti in capolini, privi di petali, localizzati all'apice degli steli e fioriscono da Maggio a Luglio. I frutti sono degli acheni contenenti semi minuscoli.

COD: 95 Categoria: Tag:

Descrizione

Coltivazione

La Pimpinella si adatta a qualsiasi tipo di terreno ben drenato. Non tollera i ristagni idrici. Può resistere a parecchi gradi sotto lo zero. Può essere esposta sia in pieno sole che in luoghi ombreggiati.

Raccolta e conservazione

I germogli vengono raccolti tendenzialmente in primavera; ma essendo una pianta sempreverde si utilizza principalmente fresca raccogliendola quasi tutto il tempo dell’anno. Il rizoma viene prelevato in autunno, dal secondo anno di coltivazione, si pulisce e viene messo ad essiccare in un ambiente buio, asciutto e con una buona circolazione d’aria.

Uso in cucina

L’odore delle foglie è simile a quello del cetriolo tritato. Si aggiunge nelle misticanze cotte, nelle zuppe, nel burro, nei formaggi molli e nella preparazione di vini e di aceti aromatici.

Curiosità

  • Il nome sanguisorba deriva, probabilmente, dai vocaboli latini “sanguis” e “sorbeo” con riferimento alla capacità che ha questa pianta a frenare le emorragie.
  • Nell’Inghilterra elisabettiana, la pimpinella era un’erba da giardino, essenziale per la cucina e, i primi coloni la portarono anche, in America.
  • Nei casi di asma bronchiale, viene consigliato di fumare i semi tritati nella pipa.
  • Il decotto si usa contro infiammazioni cutanee, eritemi e contro la caduta dei capelli.
  • L’infuso di pimpinella giova per le irritazioni cutanee e le scottature solari.
  • In epoca Tudor era collocata al bordo dei sentieri per profumare i passi di chi la calpestava.

P.S.: Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.

Send comment