Caratteri botanici

Pianta annuale della famiglia delle Ombrellifere. Ha il fusto pieno, le foglie pennate, fortemente aromatiche di color verde chiaro. La sua altezza varia dai 50 ai 90 cm. I fiori del Cerfoglio sono bianchi e raggruppati in ombrelle fitte. I frutti ovali sono lunghi mediamente 1 cm.

COD: 18 Categoria: Tag:

Descrizione

Coltivazione

Il Cerfoglio può essere coltivato sia in vaso che in piena terra. Teme i ristagni d’acqua e quindi preferisce un terreno ben drenato. Annaffiare al bisogno.

Raccolta e conservazione

Per ottenere un aroma più forte, bisogna raccogliere le foglie del Cerfoglio prima della fioritura, quindi nella stagione primaverile. Il Cerfoglio ha un aroma molto delicato che si perde sia con l’essiccazione che con la surgelazione.

Uso in cucina

L’impiego del Cerfoglio è simile a quello del Prezzemolo, può essere aggiunto a minestre, zuppe, carni bianche e uova. Si accompagna anche a legumi come piselli, fave e fagioli. È importante sapere che il Cerfoglio deve essere aggiunto solo a fine cottura in modo tale che le sue proprietà e il suo gusto non si perdano.

Curiosità

  • Questa pianta veniva chiamata “Myrris”: dalle sue foglie infatti si estrae un olio essenziale che ha un profumo che ricorda la mirra, portata in dono a Gesù dai re Magi. È a questo che si lega la tradizione ancora viva in alcuni paesi europei di consumare zuppa di cerfoglio durante le celebrazioni pasquali, in particolare il giovedì santo, per celebrare la nuova vita.
  • Le lumache sono ghiotte di cerfoglio. I contadini usano attirare le lumache piantando del cerfoglio, al fine di proteggere il resto delle coltivazioni.
  • Qualche foglia di cerfoglio nella dispensa della cucina aiuta a tenere lontane le formiche.
  • L’azione decongestionante del cerfoglio è indicata per le mani e per i piedi. L’olio essenziale si trova spesso presente all’interno di creme o preparati farmacologici destinati a risolvere problemi come duroni e geloni.
  • Viene indicato per prendersi cura della pelle da punture di insetti e dermatosi. È caratteristica la sua potente funzione lenitiva, utile in caso di punture di insetti, dermatosi della cute, o anche in caso di zone esposte al vento e al freddo.
  • In campo cosmetico, applicato sul viso, riduce le rughe. Utilizzato sotto forma di succo, per maschere antirughe per il viso da applicare due volte la settimana.
  • Facilita la diuresi grazie alla sua potente azione depurativa.

P.S.: Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.

Send comment