Caratteri botanici

Il Timo pulegoides è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. È una pianta rustica dal portamento strisciante a bassa crescita, difatti arriva ad una altezza massima di 3-8 cm. Produce un gran numero di piccoli fiori di color rosa/rosso carico da maggio ad agosto. Le foglioline sono coperte da una sottile peluria bianco-argentea. È utilizzato per pareti di roccia, coperture suolo ed aiuole ed è molto bello accostato in giardini di piante aromatiche. È una pianta più da bordature che da uso culinario.

COD: 138 Categoria: Tag:

Descrizione

Coltivazione

Il Timo è una pianta che si adatta a qualsiasi terreno anche se predilige terreni calcari e leggeri, permeabili e asciutti. Non tollera i terreni umidi. La coltivazione deve avvenire in pieno sole. Annaffiare al bisogno.

Raccolta e conservazione

Del Timo si utilizzano le sommità fiorite e le foglie raccolte prima o all’inizio della fioritura. Sia le foglie che i fiori si raccolgono con tutto il fusto che viene messo ad essiccare in un posto ombreggiato e ventilato.

Uso in cucina

Non trova utilizzo.

Curiosità

  • Il timolo, il principale olio essenziale, ha una forte azione antisettica.
  • L’olio essenziale non si usa mai puro ma sempre diluito in un altro olio vegetale.
  • Un uso eccessivo di timo può comportare degli effetti collaterali, come nausea, vomito, aritmia, astenia, orticaria e abbassamento della temperatura corporea.
  • Non è indicato in gravidanza, nei bambini, durante l’allattamento ed in soggetti allergici.
  • L’olio essenziale è per uso esclusivamente esterno.
  • Prima di assumere rimedi naturali a base di timo chiedere consiglio al medico di famiglia.

P.S.: Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.

Send comment