Caratteri botanici

È una pianta arbustiva perenne appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Ha il fusto eretto, legnoso nella parte inferiore, molto ramificato da formare dei cespugli alti fino a 40-50 cm. Le foglie sono ovali, molto aromatiche, di colore verde scuro, con il caratteristico profumo di limone. I fiori sono raccolti in spighe di color lilla. I frutti sono a gruppi di 4 acheni molto piccoli.

COD: 133 Categoria: Tag:

Descrizione

Coltivazione

Il Timo è una pianta che si adatta a qualsiasi terreno anche se predilige terreni asciutti e ben drenati. Non tollera i ristagni d’acqua. La coltivazione deve avvenire in pieno sole. Annaffiare al bisogno.

Raccolta e conservazione

Del Timo si utilizzano le sommità fiorite e le foglie raccolte prima o all’inizio della fioritura. Raggiunge il suo massimo di produzione al 3°- 4° anno di vita. Sia le foglie che i fiori si raccolgono con tutto il fusto che viene messo ad essiccare in un posto ombreggiato e ventilato.

Uso in cucina

Ha un sapore intenso di agrume. Le foglie vengono utilizzate, sia fresche che essiccate, a fine cottura, per aromatizzare piatti di carne e pesce, primi piatti, verdure alla griglia o al vapore, patate al forno e funghi trifolati. Viene utilizzato, anche, nei sorbetti di frutta e negli infusi alle erbe. Contrariamente quanto accade ad altre erbe (Basilico, Prezzemolo ecc.) il Timo con l’essiccazione mantiene il suo aroma, anzi risulta più forte e concentrato.

Curiosità

  • Fin dal Rinascimento veniva utilizzato cotto nel vino come rimedio per combattere l’asma e le infezioni alle vie urinarie.
  • Ha proprietà antisettiche e, fino agli anni venti del secolo scorso, era l’ingrediente principale dei disinfettanti. Oltre alle sue proprietà antisettiche era utilizzato per conservare le vivande, come diuretico, per stimolare le mestruazioni, favorire gli aborti e velocizzare le nascite.
  • È utilizzato come ingrediente per shampoo e prodotti per la pelle, in quanto regola la produzione sebacea.
  • Se si soffre di ciclo irregolare e doloroso o se si hanno problemi di forfora, di caduta di capelli e pelle grassa, si troverà nel timo un ottimo alleato.
  • I fiori e le foglie possono essere utilizzate sia freschi che essiccati per tosse e raffreddore (grazie alle sue proprietà fluidificanti per il catarro e balsamiche per le vie respiratorie) e per risolvere problemi digestivi e flatulenze.
  • Il timolo,contenuto nel fogliame, serve per la realizzazione di dentifrici o altri prodotti capaci di rinfrescare la bocca.

P.S.: Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.

Send comment