Caratteri botanici

La lippia dulcis è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Verbenacee. Può raggiungere i 20 cm di altezza e spesso viene venduta come una comune pianta ornamentale. Solo nei primi stadi di sviluppo i suoi rametti sono erbacei ma ben presto diventeranno legnosi e possono raggiungere una lunghezza di un metro. Si sviluppa tendenzialmente orizzontalmente ed è caratterizzata da foglioline lunghe circa 2 cm e larghe 1 cm. Le foglioline sono dentate ai bordi, sono dotate di un colore verde intenso e hanno un sapore dolce. I fiori sono bianchi, piccoli e sferici e in estate assumono un colore rossastro.

COD: 61 Categoria: Tag:

Descrizione

Coltivazione

La Lippia dulcis ama il caldo e le alte temperature. Può essere coltivata in terrazze o in balconi in pieno sole o in posizioni semi-soleggiate. Esige un terreno ben drenato da tenere leggermente umido dalla primavera a fine estate. Durante l’inverno, deve essere protetta il più possibile dal gelo. Le annaffiature devono avvenire soltanto nel momento in cui il terreno appare asciutto in superficie; si può annaffiarla anche ogni due settimane. È necessario evitare ristagni acquosi per non generare marciumi a livello radicale.

Raccolta e conservazione

Le foglie e i fiori vengono utilizzati freschi ma possono essere anche essiccati e tritati. Le foglie possono essere anche congelate.

Uso in cucina

Le foglie e i fiori vengono utilizzati freschi come aggiunta nelle insalate, come condimento o decorazione per diverse pietanze e nella preparazione di dolci e macedonie. Le foglie possono essere masticate fresche per assaporarne il gusto. Possono essere anche essiccate e triturate finemente per la preparazione di tè o tisane.

Curiosità

  • Pianta originaria del Messico e del Venezuela, già nel XIV secolo, queste popolazioni locali la usavano come pianta curativa e come dolcificante naturale, ed era chiamata anche “Zucchero degli Aztechi”.
  • Il dolcificante ottenuto dalla lippia dulcis è privo di calorie, difatti ha caratteristiche simili alla Stevia. L’assunzione della lippia dulcis è considerata innocua per i diabetici e si ritiene che, per via del suo leggero retrogusto di menta e della sua innocuità nei confronti dello smalto dentale, sia adatta ad essere utilizzata come ingrediente aromatizzante per la realizzazione di prodotti per l’igiene orale, senza nessuna conseguenza negativa sulla dentatura.
  • Impiegandola come infuso o decotto può aiutare contro i malanni di stagione come raffreddore, tosse e influenza.
  • Le foglie essiccate possono profumare i vostri armadi e cassetti.

P.S.: Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo, per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.

Send comment