Caratteri botanici

La Lavanda angustifoglia “Hidcote Pink” è una pianta sempreverde della famiglia delle Labiatae. Questa varietà di Lavanda ha un portamento compatto e può arrivare ad una altezza di 50-60cm. Le foglie sono persistenti, opposte, lanceolate di color verde brillante. I fiori, delicatamente profumati, sono riuniti in una spiga compatta e hanno un color rosa tenue. È una varietà molto decorativa.

COD: 44 Categoria: Tag:

Descrizione

Coltivazione

La Lavanda angustifoglia “Hidcote Pink” predilige terreni moderatamente fertili, ben drenati, leggermente alcalini e in posizione soleggiata. Annaffiare al bisogno. Dopo la fioritura la pianta deve essere potata per mantenere una forma ordinata. Sopporta temperature invernali fino a -28° C.

Raccolta e conservazione

La raccolta viene fatta raccogliendo la spiga con il suo gambo, si fanno essiccare i mazzi messi a testa in giù, in luoghi ventilati e bui in quanto il sole farebbe perdere il colore ai fiori. Quando sono secchi si separa la spiga dal gambo e si conservano i fiori in sacchetti di carta. I fiori freschi sono utilizzati per estrarre gli oli essenziali dolci e aromatici di eccellente qualità. Le spighe si raccolgono all’inizio della fioritura.

Uso in cucina

I fiori di questa varietà di Lavanda sono utilizzati per aromatizzare confetture, marmellate, cioccolato e gelatine. Si possono preparare gelati, creme e dolci dall’aroma molto delicato. Da sola o associata agli agrumi, viene usata per preparare tisane calmanti e rilassanti.

Curiosità

  • La lavanda veniva usata per il suo profumo e per l’igiene personale ma anche come disinfettante: nel Medioevo e nel Rinascimento era il rimedio per eccellenza contro la peste ma serviva, anche, per strofinare i pavimenti proprio come disinfettante.
  • Una leggenda narra che i guantai di Grasse, in Provenza, usando l’olio di lavanda per profumare i pellami, divennero immuni dalla peste.
  • La spiga era considerata un amuleto contro le disgrazie e i demoni e come talismano per portare prosperità e fecondità. Le spose irlandesi, infatti, il giorno del loro matrimonio si mettevano un sacchettino di lavanda essiccata nella giarrettiera come porta fortuna.
  • Come olio aromatico è impiegata per alleviare la nausea e come sedativo. Se ne può ricavare un infuso per gargarismi e per disinfettare le abrasioni eliminando così i pericoli di infezioni.
  • L’acqua di lavanda ha proprietà antisettiche ed è efficace come insettifugo.
  • L’infuso di fiori di lavanda allevia le emicranie originate da una lenta digestione, ha un’azione rilassante e antisettica per cui giova sia in caso di laringiti, alitosi e flatulenze.
  • Il profumo della lavanda attira le api, che producono un ottimo miele aromatico.
  • Le zanzare non tollerano il profumo di lavanda, quindi nelle afose sere estive, frizionarsi con acqua di lavanda ci si rinfresca e al tempo stesso si evitano fastidiose punture.

P.S.: In Italia sono presenti diverse specie di lavanda, che dimostrano, però, tutte le medesime proprietà medicinali. Gli oli essenziali sono presenti in maniera variabile nelle diverse specie di lavanda e conferiscono quindi aromi differenti.

Send comment